VII News – La nuova rubrica del nostro municipio

22 settembre 2018

A partire da questa settimana vi terremo aggiornati sulle attività del nostro Municipio anche con una nuova rubrica, #VIINEWS: un breve riepilogo di alcune delle cose fatte nel corso della settimana appena trascorsa.

Scoprite la prima edizione sulla pagina della Presidente Monica Lozzi al link ➡️➡️➡️ VII News

Consiglio municipale 20 settembre 2018

Il Consiglio del Municipio è convocato in seduta pubblica e in prima convocazione, nella sede di Piazza di Cinecittà n. 11 per GIOVEDI’ 20 SETTEMBRE 2018 alle ore 14,30

presso la Sala Consiliare per l’esame dei seguenti argomenti iscritti all’ordine dei lavori:

1. Interrogazione n.31/2018 a firma dei Consiglieri Biondo, Gugliotta e Vitrotti, avente ad oggetto: Spostamento del Mercato Alberone (Appio I).

2. Proposta di deliberazione avente ad oggetto: Istituzione Sezione Bocciofila del Centro Sociale Anziani Spartaco.

3. Proposta di deliberazione per espressione parere ai sensi dell’art. 6 del Decentramento Amministrativo avente ad oggetto: Proposta n.125/2015(prot.n.RC/19155/2018).Approvazione del Regolamento per la concessione di contributi e per l’attribuzione di vantaggi economici a sostegno delle attività culturali in attuazione dell’articolo 12 della legge 7 agosto 1990, n. 241.(Dec. G.C. n. 50 del 31 luglio 2018).

4. Mozione a firma dei Consiglieri Biondo, Vitrotti e Gugliotta avente ad oggetto: Rimozione scritta inneggiante al fascismo Viale Castrense.

5. Approvazione dei Verbali nn.19,20,21,22 e 23 relativi alle sedute del Consiglio del Municipio del 31 maggio e del 7, 14, 19 e 28 giugno 2018.

Decentramento Amministrativo

Giovedì 13 settembre

Approvata in consiglio municipale una risoluzione che impegna il comune ad attivarsi per la realizzazione nel nostro municipio, di progetti speciali di decentramento amministrativo, quali quelli relativi alla manutenzione del verde orizzontale e verticale e della grande viabilità, ricadenti nel nostro municipio.

Con questo atto, sottolineiamo la necessità di conferire ai municipi, tutti gli strumenti necessari a fornire ai cittadini, risposte concrete in tempi congrui.

Raccolta differenziata sfalci e potature

Tutte le domeniche dal 9 settembre 2018 al 4 agosto 2019 raccolta differenziata di sfalci e potature presso il punto di raccolta dell’A.M.A. in Via Anagnina – altezza via di Campo Romano – dalle ore 7.30 alle ore 12.30.

https://www.comune.roma.it/web/it/informazione-di-servizio.page?contentId=IDS176343

Persone senza dimora, gara “Polo Sociale di Prossimità Roma Termini”: prorogate le scadenze

Laura Baldassarre

E’ stato pubblicato il nuovo avviso finalizzato alla gestione dei servizi erogati dal Polo Sociale di prossimità per persone senza dimora nell’area della Stazione Termini. La struttura ospita: uno Sportello sociale, un Centro di accoglienza notturna con 10 posti, un Centro di accoglienza diurno con 28 posti, un Centro di ristoro con 15 posti.

L’obiettivo generale è il contrasto della povertà estrema, attraverso la modulazione di azioni mirate e diversi livelli d’intervento per attivare processi virtuosi di inclusione. Ciascun servizio ha obiettivi specifici e propri come l’emersione dei bisogni, la creazione di uno spazio relazionale, il soddisfacimento di necessità primarie, l’affrancamento da esperienze subìte e protezione, sostegno alla cura di sé, tutela della salute e dei diritti, definizione di progetti individuali d’intervento.

I servizi sono destinati a: persone senza dimora, prive di reddito sufficiente per far fronte alle esigenze primarie di sopravvivenza; uomini e donne adulti con gravi problematiche psico-sociali e di dipendenze; adulti per i quali la permanenza nel proprio nucleo familiare o nel contesto di vita determini una situazione di violenza oppure di mancanza di tutela e protezione, contrastando con il rispetto della dignità e il personale sviluppo individuale.

Il presidio fisso e quello mobile rappresentano il primo punto d’accesso a una dimensione d’ascolto, in cui le persone possano raccontare se stessi e rappresentare i propri bisogni e in cui gli operatori possano favorire la costruzione di relazioni quanto più significative con lo scopo di avviare possibili processi di inclusione sociale. Il Polo è realizzato nei pressi della Stazione Termini, in modo da costituire un vero e proprio presidio di riferimento per la popolazione più fragile del territorio e un raccordo con le altre realtà territoriali.

Il Polo si inserisce nelle numerose azioni di sistema che stiamo realizzando per favorire l’inclusione tramite ampie e profonde sinergie tra pubblico e privato sociale. La struttura consente interventi mirati e integrati nell’area di Termini, evitando che si formino sacche e concentrazioni di abbandono e povertà estrema. Stiamo costruendo un sistema composto da spazi in cui offrire riparo, aiuto, dignità e solidarietà.

Maggiori informazioni

Consiglio Municipale 13 settembre

Il Consiglio Municipale è convocato in seduta pubblica nella sede di Piazza di Cinecittà n. 11 per giovedì 13 settembre 2018 alle ore 14.30 presso la Sala Consiliare per l’esame dei seguenti argomenti iscritti all’ordine dei lavori:

1. Proposta di deliberazione avente ad oggetto: Ratifica delle surroghe dei componenti dei comitati di gestione dei CSA Via Iberia e Villa Lais Renato Annini;

2. Proposta di deliberazione per espressione parere ai sensi dell’art. 6 del Decentramento Amministrativo avente ad oggetto: Proposta n. 121/2018 (prot. n. RC/19990/2018). Approvazione del Regolamento capitolino per la gestione del trasporto pubblico non di linea mediante veicoli a trazione animale nel territorio di Roma Capitale. (Dec. G.C. n. 49 del 24 luglio 2018);

3. Proposta di Risoluzione di iniziativa dei Consiglieri Pompei, Rinaldi, De Chiara, Zitoli, Carlone, Gunnella, Ariano, Giuliano avente ad oggetto: Sperimentazione di nuove forme di Decentramento Amministrativo in attuazione dell’art.3 comma 5 del D.L.gs 156/2010 e dell’art. 26 dello Statuto di Roma Capitale;

4. Mozione a firma dei consiglieri Biondo e Vitrotti avente ad oggetto: Illuminazione Via Lemonia e dintorni Parco degli Acquedotti;

5. Approvazione dei Verbali nn.15,16,17,18, relativi alle sedute del Consiglio del Municipio del 10 17 23 24 maggio 2018.

Bando Comunale Sassat (Servizio d’assistenza e sostegno socio alloggiativo)

Da Rosalba Castiglione, Assessore al Patrimonio e alle Politiche Abitative

Il bando per reperire nuovi appartamenti da dedicare al servizio Sassat sta riscuotendo molta curiosità e voglio rispondere ad alcune domande che mi state ponendo in questi giorni. Come sapete può partecipare chiunque abbia un appartamento da affittare, dalle società agli enti pubblici fino ai privati cittadini. La scadenza è alle ore 12 del 21 settembre.

Premetto che con questo bando vogliamo dare a Roma la possibilità di cambiare sistema, radicalmente. Puntiamo infatti a dismettere definitivamente i Caat, detti anche residence, un’eredità di un passato segnato da sprechi ed inefficacia, per approdare a un vero sistema di accompagnamento delle famiglie in condizioni di fragilità verso l’autonomia.

CHI PAGA L’AFFITTO. L’affitto lo paga il Comune direttamente al proprietario di casa, che così viene tutelato rispetto ad entrate regolari e certe. Il contratto di affitto sarà infatti siglato direttamente dall’Amministrazione Comunale. Voglio sottolineare che la partecipazione al bando non impegna il proprietario a sottoscrivere il contratto, a cui sarà dedicato uno step successivo.

CHI DECIDE IL CANONE D’AFFITTO. L’ammontare dell’affitto viene deciso direttamente dal proprietario di casa, che dovrà indicarne l’ammontare nella domanda di partecipazione al bando. Attenzione però, pena esclusione, a non superare il valore massimo a metro quadro indicato dall’OMI in base a caratteristiche e zona dell’immobile. Nel bando trovate tutti i riferimenti alle relative tabelle.

CHI PAGA IN CASO DI DANNI. Al momento della consegna dell’appartamento al Comune sarà redatto un verbale contenente la descrizione dello stato dell’immobile e, su questa base, l’Amministrazione dovrà riconsegnarlo una volta terminato il contratto d’affitto. Inoltre, ad ogni passaggio da un ospite a un altro il Comune potrà investire somme che vanno da 2 fino a 5 mensilità del canone d’affitto per interventi di ripristino eventualmente necessari all’appartamento.

COME SCEGLIETE LE FAMIGLIE. Ad abitare queste case saranno i nuclei familiari attualmente residenti nei Caat che hanno i requisiti per accedere al servizio Sassat. Si tratta di singoli o famiglie in condizioni di fragilità che saranno guidati dal Comune nell’inserimento e lungo tutto il percorso di accompagnamento graduale e controllato fino all’autonomia e quindi alla fuoriuscita dal sistema Sassat.

Tengo a ricordare che gli uffici del Comune sono a disposizione dei cittadini per chiarire le modalità di compilazione della domanda e altri aspetti del bando. I numeri di riferimento sono: 06.67105892 – 06.67105894.

Il bando e i relativi moduli sono disponibili sul sito di Roma Capitale https://www.comune.roma.it/web/it/bando-concorso.page?contentId=BEC159228