Consiglio Municipale del 16 maggio 2019

Il Consiglio Municipale è convocato in seduta pubblica e in prima convocazione, nella sede di Piazza di Cinecittà n. 11 per giovedì 16 maggio 2019 alle ore 9:00  presso la Sala Consiliare per l’esame dei seguenti argomenti iscritti all’ordine dei lavori:

1. Interrogazione n.4 a firma dei Consiglieri Vitrotti, Biondo, Di Egidio avente ad oggetto: Riapertura Via del Mandrione;

2. Proposta di deliberazione avente ad oggetto: Espressione del parere ai sensi dell’art.15 della L.R. Lazio n.15/08 paragrafo 2.3.3 della Circolare del Segretario Generale 11552 del 26/08/2009. Determinazione Dirigenziale di acquisizione n.278 del 02/03/2011 a carico di Spada Virginia e Spada Dolores Sara per opere edilizie abusive realizzate in Via Fratelli Marchetti Longhi, 10;

3. Proposta di deliberazione per Espressione Parere ai sensi dell’art.6 del Regolamento del Decentramento Amministrativo sulla proposta n.48/2019 (prot.n RC/37739/2018).Modifica del Regolamento per l’esercizio delle attività commerciali ed artigianali nel territorio della Citta Storica approvato con Deliberazione A.C: n.47 del 17 aprile 2018. (Dec. G.C.n.16 del 9 aprile 2019).

4. Approvazione del Verbale n 10/2019 relativo alla seduta di Consiglio del Municipio del 4 aprile 2019.

La seduta si chiuderà alle ore 13.00.

Le consulte del VII Municipio

Previste dall’art. 15 del Regolamento per gli Istituti di partecipazione e di iniziativa popolare, sono istituite dall’Assemblea Capitolina o dai Consigli dei Municipi per garantire la rappresentanza delle associazioni di un determinato settore o di particolari categorie di cittadini. Possono esercitare l’iniziativa, formulare pareri, convocare assemblee pubbliche e proporre l’adozione di specifiche carte dei diritti.

Sostegno alle famiglie dei minori in età evolutiva prescolare nello spettro autistico: on line l’avviso pubblico

Approvato dal Dipartimento Politiche Sociali l’avviso pubblico per il sostegno economico alle famiglie dei minori in età evolutiva prescolare nello spettro autistico.

 

Potranno beneficiare della misura di sostegno le famiglie con minori in età evolutiva prescolare, fino e non oltre il compimento del sesto anno di età, con diagnosi di disturbo dello spettro autistico, che intendono avvalersi di un contributo riferito alle spese per trattamenti e programmi educativi con evidenza scientifica riconosciuta, mirati a modificare i comportamenti del bambino per favorire un migliore adattamento alla vita quotidiana (Applied Behavioural Analysis – ABA, Early Intensive Behavioural Intervention – EIBI, Early Start Denver Model – ESDM, Treatment and Education of Autistic and Related Communication Handicapped Chilred – TEACCH).

 

A tal fine la Regione Lazio, con la Determinazione n. G17743 del 31.12.2018, mette a disposizione dei Municipi di Roma Capitale una somma di 479.950,22 euro (esercizio finanziario annualità 2018). 

 

La quota di contributo è graduata proporzionalmente in base all’ISEE ed è erogata con priorità ai nuclei familiari con un numero di figli nello spettro autistico superiori ad uno e con un ISEE inferiore o pari ad 8.000 euro, comunque entro il tetto di spesa ammissibile massimo per utente pari a 5.000 euro annui.

 

Le domande per l’ammissione alla misura di sostegno dovranno essere presentate dalla famiglia del minore al Municipio di residenza, utilizzando la modulistica predisposta dalla Regione Lazio allegata al presente avviso (Modello A).

 

Il termine fissato per la presentazione delle domande da parte delle famiglie è il 30 maggio 2019.

 

Le domande dovranno essere corredate della diagnosi di disturbo dello spettro autistico e del documento attestante l’indicatore della situazione economica equivalente (I.S.E.E.). 

 

A conclusione dell’istruttoria di ricezione delle domande, il Municipio di residenza congiuntamente al Servizio Tutela Salute Mentale e riabilitazione dell’Età Evolutiva (TSMREE) effettuerà una valutazione multidimensionale con diretto coinvolgimento della famiglia.

 

In relazione al progetto individualizzato del minore, la famiglia potrà scegliere tra un Centro qualificato, che abbia professionisti iscritti all’Albo Regionale o direttamente professionisti, qualora opti per un intervento domiciliare. Anche questi professionisti devono appartenere all’Albo Regionale.

Tutta la documentazione necessaria è disponibile a fondo pagina al link

https://www.comune.roma.it/web/it/bando-concorso.page?contentId=BEC254377

Consiglio Municipale del 2 maggio 2019

Ai sensi di quanto disposto dall’art.50, comma 2, del Regolamento del Municipio Roma VII approvato con Deliberazione n. 62 dell’11 ottobre 2018 comunico alle SS.LL. che il Consiglio del Municipio è convocato in seduta pubblicae in prima convocazione, nella sede di Piazza di Cinecittà n. 11 per GIOVEDI’ 2 maggio 2019 alle ore 9.00 presso la Sala Consiliare per l’esame dei seguenti argomenti iscritti all’ordine dei lavori:

  1. Proposta di deliberazione per Espressione Parere ai sensi dell’art.6 del Regolamento del Decentramento Amministrativo sulla proposta di iniziativa consiliare a firma dei Consiglieri Angelucci, Calabrese, Montella, Ferrara, Catini, Coia, Diaco, Ardu, Diario e Ficcardi avente ad oggetto: Linee di indirizzo finalizzate ad una celere risoluzione della vicenda inerente i Punti Verdi Qualità con il minor aggravio possibile per i cittadini e per Roma Capitale. (Prot. n.RC/7304/2019).

2. Proposta di deliberazione per Espressione Parere ai sensi dell’art.6 del Regolamento del Decentramento Amministrativo sulla proposta di iniziativa consiliare a firma dei Consiglieri Corsetti: Integrazione e modifica della deliberazione dell’Assemblea Capitolina n.39 del 2014 e s.m.i. avente ad oggetto: Modifica delle tariffe e dei coefficienti moltiplicatori indicati nella tabella di cui all’allegato C) del Regolamento in materia di occupazione suolopubblico (OSP) e del canone (COSAP), comprensivo delle norme attuative del PGTU, e ripubblicazione integrale dello stesso. (Prot. n. RC/8402/2019)

3. Mozione avente ad oggetto: Manutenzione stradale zona Piazza Epiro e rifacimento strisce pedonali.

Il 21 aprile riapre il Roseto Comunale

roseto

16 aprile 2019

Riapre domenica 21 aprile al pubblico, in piena corrispondenza con la Pasqua e il Natale di Roma, il Roseto comunale, uno spettacolo di profumi e colori ai piedi dell’Aventino. Cittadini e turisti potranno ammirare oltre mille tipi di rose botaniche, antiche e moderne, provenienti da tutto il mondo compresi l’Estremo Oriente, il Sud Africa e la Nuova Zelanda. Tra gli esemplari coltivati sono presenti anche specie primordiali, molto pregiate e poco conosciute.

Un patrimonio di originalità e bellezza tutto da scoprire: fino al 16 giugno, tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30, incluse domeniche e festivi, si potrà visitare quest’eccezionale collezione che permette di ripercorrere la storia e l’evoluzione della rosa dall’antichità ai giorni nostri. L’ingresso è libero e gratuito.

Il Roseto ospita sabato 18 maggio – unico giorno di chiusura al pubblico – il “Premio Roma”, il prestigioso concorso internazionale per nuove varietà di rose ottenute da ibridatori stranieri e italiani. Dal 19 maggio al 16 giugno anche l’area concorso verrà aperta al pubblico, includendo un percorso tattile e olfattivo dedicato ai non vedenti.

Da domenica 21 aprile riapre al pubblico il Roseto comunale. L’ingresso è libero e gratuito; a pagamento le visite guidate (gratis per le Scuole, i disabili, i ragazzi fino a 14 anni ed over 65 anni) che potranno essere effettuate solo su prenotazione.

Fino al 16 giugno, tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30, comprese le domeniche e i festivi, si potrà ammirare una delle più prestigiose collezioni botaniche di rose (rose botanicheantiche e moderne), provenienti da tutto il mondo, che permette di ripercorrere la storia e l’evoluzione della rosa dall’antichità ai giorni nostri.

Il Roseto ospiterà sabato 18 maggio – unico giorno di chiusura al pubblico – il “Premio Roma”, organizzato dal Dipartimento Tutela Ambientale e dall’assessorato alla Sostenibilità Ambientale, prestigioso concorso internazionale per nuove varietà di rose ottenute da ibridatori stranieri e italiani. Dal 19 maggio al 16 giugno anche l’area concorso verrà aperta al pubblico.

Per informazioni e prenotazioni contattare direttamente il Roseto Comunale al telefono o per e-mail.

Tel. 06.5746810 – fax 0657135413

dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

lunedì e martedì anche dalle 14:00 alle ore 16:30

email: rosetoromacapitale@comune.roma.it

Via di Valle Murcia, 6, 00153 Roma

Approvato nuovo piano Protezione Civile

protezione civile roma capitale

17 aprile 2019

Via libera, unanime e definitivo, dell’Assemblea Capitolina al nuovo Piano di Protezione Civile di Roma Capitale. Il documento arriva a dieci anni dal precedente “Piano Generale di Protezione Civile” e recepisce le nuove norme nazionali, le ultime linee guida regionali e – nel tracciare gli scenari di rischio – i recenti provvedimenti dell’Autorità di Distretto Idrografico e la nuova classificazione sismica della Regione. Il tutto, tenendo conto di come è cambiata la città nel decennio.

Il piano si articola in otto fascicoli, il primo dedicato agli aspetti generali del sistema di protezione civile e ciascuno dei successivi a un rischio specifico: rischio idraulico ed esondazioni, rischio idrogeologico da frane, neve e ghiaccioincendiincidenti industrialirischio sismico, infine i rischi di minore estensione (emissione gas endogeni, cavità, incendi di rifiuti, manifestazioni di forte impatto locale).

Previsto il costante aggiornamento del piano: prima revisione in calendario per gennaio 2020. Altro aspetto importante: grazie al lavoro condiviso con diversi settori dell’Amministrazione sono state mappate caratteristiche e criticità del territorio romano e sono stati individuati 753 siti (circa 50 in media per Municipio) da utilizzare per le emergenze.

In cantiere campagne di comunicazione sui rischi che caratterizzano l’area romana e sui comportamenti da adottare all’occorrenza. I cittadini saranno informati nei prossimi mesi con nuovi strumenti cartografici e con una nuova app dedicata.

I dettagli e il testo integrale del piano tra le informazioni di servizio della Protezione Civile capitolina

“Scuole Aperte” anche nelle vacanze pasquali

Risultati immagini per scuole aperte roma

Si rafforza il progetto “Scuole aperte”, nato per offrire nuove opportunità ai bambini e ai ragazzi durante le vacanze scolastiche, con attività educative di qualità, e per assicurare sostegno ai genitori che lavorano. Per il 2019 viene confermata l’apertura delle scuole durante l’estate e a Natale, introducendo la novità di Pasqua. I fondi stanziati in tutto il 2019, per l’apertura durante le vacanze, sono complessivamente pari a 390 mila euro.

Ogni proposta progettuale deve prevedere diverse attività, suddivise per fasce di età (3-5 anni, 6-9 anni e 10-13 anni). Per le vacanze pasquali sono state accettate 18 proposte per altrettanti istituti comprensivi. Le scuole resteranno aperte anche durante i giorni del ponte. Le attività si svolgeranno il 18, 19 23, 24 e 26 aprile. Qui l’elenco delle scuole suddivise per municipio.

I 18 istituti comprensivi potranno avvalersi delle risorse interne alle scuole e delle associazioni attive sui territori, sulla base dei progetti già approvati dal Consiglio di Istituto. I progetti prevedono un ventaglio ampio ed eterogeneo di attività: corsi di lingua, laboratori ludico-motorio-espressivi, laboratori di teatro e di artigianato, invito alla lettura, teatro, fumetti, musica (e musical), informatica.

Le attività sono tutte gratis e saranno aperte anche ai bambini del territorio iscritti alle scuole limitrofe.

Presentazione progetto “Supporto alle famiglie nel primo anno di vita del bambino”

Commissione Politiche Sociali Municipio VII – seduta dell’1 marzo 2019

Una commissione molto interessante quella di oggi, in cui, alla presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali, Pari Opportunità e Politiche Abitative Veronica Mammì e con la preziosa collaborazione dell’ufficio Area Minori municipale, abbiamo voluto condividere la nostra adesione al programma “Supporto alle famiglie nel primo anno di vita del bambino”.

Risultati immagini per commissioneImmagine correlata

Un lavoro di squadra realizzato dagli uffici indirizzati dall’Assessore, in tempi ristrettissimi (circa 10 gg) attraverso un partenariato con i Municipi limitrofi V e VI e con la collaborazione della ASL RM2 UOC Consultori che c’ha portato ad essere aggiudicatari di fondi ministeriali e regionali per circa 139.000€

 


Cronoprogramma 

Risultati immagini per cronoprogramma

La proposta progettuale del VII Municipio dal titolo “Una vita che nasce è una comunità che cresce” si realizzerà nell’arco di 24 mesi con l’obiettivo di attivare tutta la comunità e la rete dei servizi nell’accogliere ed accompagnare il bambino ed i genitori verso un sano e responsabile sviluppo.

Sono previste 3 fasi d’implementazione:

Prima Fase

Costituzione tavolo inter municipale per la promozione delle azioni progettuali, il monitoraggio e la valutazione dei risultati.

Seconda Fase (post gara e affidamento dei servizi)

Prevede la costituzione del gruppo di lavoro territoriale inter municipale (Municipio, ASL e privato sociale) per l’avvio delle attività programmate a favore delle famiglie, accompagnate da un costante monitoraggio per la durata di ca. 20 mesi.

Terza Fase

Segna tutto il tempo di erogazione dei servizi e svolgimento delle diverse attività, fino alla loro conclusione, per la quale si prevede un evento pubblico di presentazione dei risultati.


Tipologia azioni e servizi

Risultati immagini per informazioni servizi sociali

Area di primo contatto

Azioni di accoglienza competente che comprende informazioni sui diritti, sulle opportunità previste dalla legge e sui riferimenti utili per accedere ai servizi ospedalieri e sociali

Area di sostegno domiciliare

Azioni e interventi di personale specializzato e adeguatamente formato per supportare il nucleo familiare in difficoltà presso il domicilio, nella misura opportuna a favorire il raggiungimento degli obiettivi previsti. 

Area di prevenzione, condivisione e partecipazione attiva

Azioni volte allo sviluppo di occasioni di socialità e di condivisione con la comunità educante che coinvolgano attivamente le mamme, i bambini, i papà e le famiglie con proposte ludiche e culturali in integrazione con altri programmi cittadini e territoriali, quali il progetto “Nati per leggere” in collaborazione con il Sistema Biblioteche ed iniziative laboratoriali da realizzare all’interno dei servizi Ludoteca e del Centro Famiglie del Municipio Roma VII, predisponendo appositi spazi, debitamente arredati, che consentano l’accesso dei bambini nella fascia d’età 0-12 mesi.

Attività rivolte a tutte le famiglie dei Municipi V – VI e VII afferenti alla ASL Roma 2.

 

Commissione IV del 22 febbraio 2019

Una commissione interessante quella di oggi alla presenza dei Centri Sociali Anziani del nostro municipio. Un percorso di partecipazione sul quale sto lavorando da inizio consiliatura, cercando di porre la massima attenzione alle esigenze degli iscritti ma anche alle risorse che ciascun centro può offrire. Oggi è stata la volta del CSA di Villa Lazzaroni che ci ha presentato il suo laboratorio teatrale “Noi ragazzi della Terza Età”.

Gruppo teatrale “Noi ragazzi della Terza Età” Centro Sociale Anziani Villa Lazzaroni

Un momento di condivisione di un’esperienza ben riuscita e che vorremmo si estendesse negli altri CSA.

Ringrazio gli ideatori del laboratorio e i Presidenti che hanno partecipato all’incontro.

Continuiamo a ribadire che per noi la Terza Età è una risorsa di conoscenza e di esperienza: una comunità attiva, troppo spesso e ingiustamente relegata e vittima di logiche di isolamento.

Come dice un proverbio di origine africana, “Il giovane cammina più veloce dell’anziano, ma l’anziano conosce la strada.” 

Abbandoniamo allora pregiudizi e ignoranza e lasciamoci condurre.

Risultati immagini per frasi sugli anziani